IL COLORE VIOLA: PART II

venerdì 13 febbraio 2009



E gnocco fu.

Come ho scritto già nel post precedente le patate violette non sono le migliori per questo tipo di preparazione ma la tentazione era troppo forte e così eccoli qua.

Carini sono carini ma sono venuti un po' gommosetti, mica di quelli morbidi morbidi che si sciolgono in bocca!

Quindi la prossima volta le solite patate farinose e non se ne parla più.

E dopo questa ricetta basta viola per un po'.


GNOCCHI DI PATATE




Per due persone:


Per gli gnocchi:

300 gr. di patate

70 gr. di farina

1 uovo

sale q.b.

noce moscata q.b.


Per la salsa:

50 gr. di gorgonzola

1 noce di burro

2 cucchiai di latte


Lessare le patate con tutta la buccia in abbondante acqua.

Sbucciarle, ridurle in purea con lo schiacciapatate e lasciarle raffreddare (è molto importante che si raffreddino perché cosí dopo non assorbiranno molta farina e

l'impasto verrà più morbido).

Una volta fredde aggiungere un uovo, la farina, un pizzico di sale e una grattata di noce moscata.

Impastare velocemente fino ad ottenere una pasta morbida.

Formare dei cordoncini del diametro di circa 1,5 cm e ricavarne col coltello tanti

bastoncini di uguale lunghezza.

Disporli su un vassoio leggermente infarinato.

Sciogliere una noce di burro in un pentolino, aggiungere il gorgonzola tagliato a pezzetti e un paio di cucchiai di latte e mescolare sul fuoco basso finché il formaggio si sarà sciolto completamente.

Cuocere gli gnocchi in acqua bollente salata e prelevarli con la schiumarola quando

saliranno in superficie.

Saltare mezzo minuto con la salsa al gorgonzola e servire caldi con una spolverata di pepe nero.


P.S. Volevo ringraziare Lisa per i due premi che mi ha assegnato ieri.


Mi ha fatto molto piacere ma sono al tempo stesso un po' in imbarazzo perché non so proprio a chi assegnarli. Sono fatta proprio poco per queste cose e ci capisco ancora meno: saró messa al rogo se fermo la catena?