MUFFINS CON SORPRESA

lunedì 11 maggio 2009



CYNTHIA BARCOMI SANTA SUBITO!

Se è riuscita a farmi fare questi muffins buonissimi dopo milioni di tentativi falliti può riuscire a farmi fare praticamente tutto.

La tentazione dei muffins mi è venuta -ormai taaaaaanto tempo fa- dopo averne visti di ogni foggia in giro per i vari blog di cucina.

Ne ho provati una montagna, non me ne è mai riuscito nessuno.

Belli erano belli, quello sì, ma dentro erano sempre un po' gommosetti e appiccicosi, ben lontani dal risultato che speravo.

Invece proprio stavolta che ho deciso di provare con una ricetta, diciamo così, un po' stravagante, tutto è filato liscio come l'olio: morbidi, soffici, veramente buonissimi.

Dico stravagante perché gli ingredienti principali di questi muffins sono il cioccolato... e la maionese.

Proprio così, M A I O N E S E, avete letto benissimo.

Se ne discuteva una volta con Alex parlando del libro della Barcomi che presenta, appunto, questa ricetta e questa della torta con la maionese era un'avventura che non potevo lasciarmi sfuggire.

Come dice Cynthia, in fondo la maionese altro non è che una combinazione di olio e uova.

E poi tutte le ricette tratte dal suo libro che ho provato finora hanno funzionato alla perfezione, perché non lasciare a casa il naso storto e mettersi subito a impastare?

Bè, sono proprio felice di averci provato, questi sono i miei primi muffins riusciti alla perfezione e finalmente ho potuto sfoggiare questi pirottini meravigliosi ricevuti in dono da Laura per il mio compleanno.

Mi dispiace solo di non essere stata impavida fino in fondo e di aver dimezzato le dosi: quei miseri sei muffins sono finiti in un secondo!




MUFFINS CIOCCOLATO E MAIONESE


Dosi per 6 muffins:

115 ml di acqua

15 gr. di cacao amaro

80 ml di maionese

70 gr. di farina

30 gr. di amido di mais

100 gr. di zucchero

1 cucchiaio di natron (bicarbonato di sodio)

un pizzico di sale

zucchero a velo q.b.


Pre-riscaldare il forno a 180°.

Riscaldare l'acqua sul fornello e, prima che raggiunga il bollore, unirvi il cacao amaro.

Lasciare raffreddare a temperatura ambiente e aggiungere la maionese, mescolando finché il composto sia bello liscio e omogeneo.

A parte mescolare tutti gli ingredienti secchi (farina, amido, zucchero, bicarbonato e sale) e unirli poco a poco al composto cacao/maionese, mescolando A MANO per un minuto circa.

Distribuire il composto nei pirottini precedentemente sistemati nello stampo da muffins e infornare per circa 20 minuti (fare la prova dello stecchino).

Lasciarli raffreddare per 10 minuti nello stampo e sformare.

Quando si saranno raffreddati del tutto spolverarli a piacere con zucchero a velo.

Pubblicato da Mariù a 17:49  

32 commenti:

Mi fa piacere per il risultato che hai ottenuto! La presenza della maionese effettivamente è particolare per cui mi sa che li proverò, ma non farò mezza dose :-D

Tania ha detto...
11 maggio 2009 18:11  

avevo già sentito l'utilizzo della maionese in un dolce e devo dire che i tuoi muffins hanno proprio un bell'aspetto...da provare.ciao katia

dolci chiacchiere ha detto...
11 maggio 2009 18:15  

Maionese... stravagante è dire poco, am quale quella fatta in casa o va bene una qualsiasi?

fantasie ha detto...
11 maggio 2009 18:55  

decisamente intriganti...si si ....(e bella anche la foto con il bicchiere rovesciato!)

Genny ha detto...
11 maggio 2009 18:58  

Ti leggo da poco ma devo dire che non me ne pento affatto cara! Questi muffin sono meravigliosi, il problema della gommosità del composto accomuna molti di questi dolcetti, basta trovare la ricetta giusta.. e credo che tu l'abbia trovata.. Questa idea della maionese poi!! DA PROVARE!

Cianfresca ha detto...
11 maggio 2009 21:54  

Mi incuriosisce ogni tipo di sperimentazione in cucina ma devo ammettere che mai avrei pensato che potessero attirarmi dei muffins alla maionese. Son proprio belli!

Antonella ha detto...
11 maggio 2009 21:59  

è una ricetta molto ma molto curiosa, li voglio provare anche perchè il risultato è fantastico

Gunther ha detto...
12 maggio 2009 00:04  

Maddai! Maionese! E' proprio vero che ogni giorno si impara qualcosa...
Ti dobbiamo una menzione per il coraggio di provare cose nuove :)

PS - Il nuovo layout dei commenti in coda al testo del post sconcerta un po'. Possiamo riavere il vecchio?

CorradoT ha detto...
12 maggio 2009 08:25  

Miticaaaaaaaaaaaa, li hai fatti!!!!!! Che maionese hai usato? Te lo chiedo perchè qui in Germania le trovo sempre molto acidule e dolci. Io solitamente compro la Thomy in tubetto.
Li devo provare.
Un bacione
Alex

12 maggio 2009 12:05  

@Tania: Puoi andare tranquilla con la doppia dose, garantisco io che li ho giá provati che sono una bomba!
Un bacione!

@Katia: Per me questa della maionese invece era del tutto nuova ma in effetti, mi ripeto, di uova e olio si tratta... provare per credere!
Non so se sia stata la maionese o tutta la ricetta a fare la differenza... so solo che ha funzionato, eccome se ha funzionato... belle ricette sul tuo blog! Grazie della visita!

@fantasie: Sai che non saprei? D'istinto mi verrebbe da dire meglio se fatta in casa, ma in realtá non lo so proprio. Io ne ho usata una industriale cmq (marca italiana collaudata) ma solo perché non ero sicura di voler investire troppo tempo e troppe energie in un esperimento cosí bizzarro. Magari la prossima volta provo con una fatta in casa e sono anche curiosa di vedere cosa viene fuori utilizzando una light... magari sostituendo il cacao con qualche altro ingrediente.. vedremo, vedremo...
Grazie della visita, passo a trovarti con calma appena posso!

@Genny: L'idea iniziale in realtá non prevedeva il bicchiere rovesciato, volevo proprio fotografare il muffin nel bicchiere.
Solo che nella coppa proprio non c'azzeccava gran che e... voilá. E' stato piú il caso che altro.
Grazie!!

@Cianfresca: Anch'io non ti conoscevo prima, grazie di essere passata!
Onestamente non so dirti dove sbagliassi prima e dove sia il segreto della riuscita di questi.
Io ho sempre provato ricette collaudate da altri -o almeno cosí dicono- che pare non riuscissero solo a me (che sfigata, ahah).
E quando ho trovato questi... non sai che gioia.
Solo che ora non saprei bene come sostituire gli ingredienti per mantenere la ricetta base ma creando delle variazioni sul tema.
Col cacao ha una storia tutta sua, con altri ingredienti non saprei... vedró e vi faró sapere, nel frattempo ogni consiglio é ben accetto.
Buona giornata!

@Antonella: Un atto di fede, come ho fatto io, ma poi non te ne pentirai, sono sicura.
Un bacione!

@Gunther: Si, ma piú strano per l'orecchio che per il palato, fídati.
Buona giornata!

@Corrado: L'hai detta Corrado, ogni giorno se ne sentono di nuove e ogni piccola cosa puó insegnare. E di Cynthia Barcomi io oramai mi fido ciecamente, tutto quello che ho provato dal suo libro é perfetto, piú che una garanzia.
P.S. Come come come? Io non ho cambiato niente nel layout dei commenti, mi sa che é di nuovo Blogger che é impazzito e fa un po' di testa sua... io visualizzo tutto come sempre! Aiuto!!

Buona giornata e un bacio a tutti!

Mariù ha detto...
12 maggio 2009 12:05  

Ciao Alex, mi ero persa il tuo commento, mi sa che stavamo scrivendo in contemporanea!
Si, come vedi alla fine ho osato!
Sono stata un po' prudente partendo da soli sei muffins (peccato, eheh) ma mi sono tolta lo sfizio di sapere che sapore ha un dolce fatto con la maionese! E non é cosí rivoluzionario, davvero.
Muffins belli amarognoli come piacciono a me -non sono una fan sfegatata del cioccolato ma quando lo mangio non deve essere coperto dal dolciastro di chili di zucchero, deve sapere di cioccolato!- e, soprattutto, di una sofficitá incredibile, é questo che mi ha colpita davvero.
Non so se sia dipeso dalla maionese o dalla lavorazione delicata a mano o da altro, ma 'sti muffins erano soffici soffici anche il giorno dopo, fantastici!
Proprio quello che cercavo di risolvere durante la mia lunga saga di esperimenti.
Come maionese io ho usato la Calvé, questa era in tubetto e del tipo 'classico' -non light, non yogurt, etc-.
Non sono un'esperta di maionese -generalmente non la mangio nemmeno a parte qualche rarissimo caso-, ma mi sono ricordata dei tuoi commenti sulla maionese tedesca e quindi, visto che l'ho trovata, la mia scelta é nazionalisticamente caduta su una classica italiana -senza poi sapere se fosse o meno sinonimo di qualitá-.
Voglio provare anche con una light e naturalmente con una fatta in casa ma soprattutto, ora che la missione consistenza é stata compiuta, vorrei utilizzare questa ricetta base sostituendo il cacao con altri ingredienti... consigli?

All'inizio pensavo di trasformarli in cupcakes, poi ho rinunciato... perché quando ho letto gli ingredienti della copertura -chili di burro e zucchero a velo a volontá, in pratica- mi sono giá vista allo specchio di profilo col didietro lievitato come un pallone aerostatico... no no no!
Un bacione!!
m.

Mariù ha detto...
12 maggio 2009 12:33  

Sembrano davvero deliziosi e poi la cosa della mayonese mi intriga tantissimo (soprattutto ora che ho trovato la mayonese bio!)
Un bacione
fra

Fra ha detto...
12 maggio 2009 12:46  

Maionese bio? La vogliooooo!!
Prova, prova, sono sorprendenti.
Ovviamente non sanno di maionese -é forse questo che pensano tutti?-, sono solo degli ottimi, sofficissimi muffins al cacao.
Un bacione!
m.

Mariù ha detto...
12 maggio 2009 13:25  

Scusami, ma ho trovato un bug. Peraltro trascurabile, puoi lasciar correre.
Se entri con porgilaltrapancia.blogspot.com/ e' tutto ok, con i commenti in una finestra separata. Se invece entri puntando direttamente a una specifica ricetta (da Blog Archive, per capirsi), come ad esempio porgilaltrapancia.blogspot.com/2009/05/muffins-con-sorpresa.html
allora i commenti sono listati in coda al testo del blog e l'ordine delle scritte e' invertito, sulle prime sconcerta. Prova.

CorradoT ha detto...
12 maggio 2009 13:42  

In effetti fa un po' strano, ma meno male che sia tutto a posto.
Grazie di avermi avvisata!

Mariù ha detto...
12 maggio 2009 13:52  

Lo stampo...azzurro poi, fa un figurone ma anche i tuoi muffin così insoliti si difendono alla grande!!

Mammazan ha detto...
12 maggio 2009 19:13  

Anch'io avevo già visto una ricetta con la maionese nel Larousse del cioccolato e non mi aveva molto convinta, giusto una cosa per stupire. Ma se l'hai fatto tu e proviene da un libro affidabile (e non ce ne sono molti) allora mi fido ciecamente. La foto poi è adorabile! P.S.Non solo mi piacciono i tuoi post ma anche le tue risposte, hai una verve incredibile!!! Bacioni e buona serata

dada ha detto...
12 maggio 2009 21:49  

@Mammazan: Grazie! In realtá inizio a sospettare che quella serie di stampi non sia proprio il massimo: tutto quello che provo a farci -esclusi questi santi muffins- viene cosí cosí, anche quelle ricette super-collaudate che con altri stampi vengono sempre alla perfezione.
Vabbé, almeno c'abbiamo l'effetto colore...
Un bacione!

@dada: Si, anch'io non amo molto il sensazionalismo in cucina.
Questa volta ho voluto provare perché le altre ricette testate dallo stesso libro erano davvero perfette e ho immaginato che la maionese di questi muffins dovesse avere un senso ben preciso.
Ripeto, non so se sia stata la maionese a fare la differenza, ma la sofficitá che cercavo é arrivata e questo mi basta.
Se c'é una cosa che mi manda in bestia sono proprio le ricette che non funzionano. Cosa li scrivono a fare i libri di cucina
quando le ricette sono una farsa? Per fare bella mostra dei servizi fotografici?
Grazie mille cara, ti auguro una buona giornata!
m.

Mariù ha detto...
13 maggio 2009 10:49  

mi fido sulla parola?
ormai sai che sono una che sperimenta! ti copio e incollo e poi...... ti dirò!
ciao

Barbara...Babs ha detto...
13 maggio 2009 18:26  

Fìdati, Fìdati! Non di me, della Barcomi.
Un bacione, buona giornata!
m.

Mariù ha detto...
14 maggio 2009 10:31  

Ehi, Mariu', passa da me quando ti va. Proposta...

CorradoT ha detto...
14 maggio 2009 15:12  

ma come????sono appen STATA DA BARCOMI E SCOPRO QUESTA COSA TORNATA IN ITALIA?IN EFFETTI AVEVO VISTO IL LIBRO, MA NON PARLANDO IL TEDESCO HO GLISSATO L'ACQUISTO. mA ALLORA TU HAI QUESTO RICETTARIO??aSPETTO ALTRI SFORNAMENTI..
bRAVISSIMA, SAREI CURIOSA DAVVERO DI ASSAGGIARE I TUOI MUFFINS..
A PRESTO
SCIOPINA

sciopina ha detto...
15 maggio 2009 11:51  

Che peccato non averlo saputo prima, ti avrei dato tante belle dritte (da insider) sulla cittá e i suoi posti segreti nascosti ai turisti...
Come mai sul tuo profilo leggo Cremona/Berlino?
Vivi qua e lá?
Comunque il libro, per quel che ne so, esiste solo in tedesco... ma non preoccuparti, ne sforneró tante di cose buone tratte da lí.
Se vai indietro nei miei vecchi post trovi il cheesecake (da provare ASSOLUTAMENTE, credimi!) e i fagottini al quark coi frutti di bosco (anche quelli da svenimento). E poi, naturalmente, questi muffins.
Prossimamente carrot cake e molto altro, voglio farli tutti, viene tutto benissimo!
E medito l'acquisto degli altri due libri... se sono una garanzia come questo mi sa che il mio blog sará solo dedicato a Cynthia Barcomi.
Un bacione!!

Mariù ha detto...
15 maggio 2009 12:33  

deciso, sono tra i tuoi "lettori fissi"! Ho deciso che non voglio perdermi le tue prossime e future preparazioni e idee!

un saluto, buona giornata Mariù!

fiOrdivanilla ha detto...
16 maggio 2009 13:36  

Grazie mille, mi fa mooooolto piacere!
Buona giornata anche a te!
m.

Mariù ha detto...
16 maggio 2009 18:11  

L'ultimo post di dada mi rimanda a te e così eccomi qua a leggere con ammirazione i tuoi post e a divertirmi con la tua verve: la storia della cozzupa (anch'io sono calabrese e ho un rapporto un po' controverso con questo dolce della tradizione) e la ritrosia iniziale per la maionese nei muffin, fortunatamente vinta dalla voglia di sperimentare :-)

lenny ha detto...
16 maggio 2009 22:09  

Ho sentito parlare parecchio dell'uso della mayonese negli impasti dolci (e negli impasti in generale) e l'idea mi incuriosisce parecchio, sempre che riesca a mescolarla al resto prima che metta piede in cucina il mio Topy79, che sicuramente sarebbe contrario... in fondo è un legante, l'unica cosa che mi perplime è il retrogusto di aceto proprio di questo prodotto. Del resto, i tuoi muffin sono la prova che si possono ottenere ottimi risultati! E complimenti per le bellissime foto!

Onde99 ha detto...
18 maggio 2009 08:59  

lenny: Ultimo post di Dada? Vado a vedere subito!
Grazie della visita, mi fa piacere avere sul blog una calabrotta come me!
Calabrese di dove esattamente? Passo a trovarti al volo!
Un bacione,
m.

Onde99: Ci vuole cosí poco a preparare questi muffins che sono certa riusciresti a infilare l'ingrediente segreto nell'impasto senza farti sgamare da Topy.
Il retrogusto di aceto é molto tenue, quasi sparisce nel risultato finito e soprattutto si combina perfettamente con l'amarognolo del cacao (almeno per me che non amo i dolci troppo dolci)... mi chiedo peró cosa succederebbe se combinassi la maionese con ingredienti diversi dal cacao...
Grazie mille Onde,
un bacione!
m.

Mariù ha detto...
18 maggio 2009 12:13  

wow che dire,...
sembra impossibile ma spesso si deve guardare al di la della semplice apparenza,...

19 maggio 2009 09:54  

Sempre! Poi in cucina se è qualcuno di fidato a dirlo...
Ciao Valentina, a presto!
m.

Mariù ha detto...
19 maggio 2009 11:52  

Il tuo blog ha attirato la nostra attenzione per la qualita delle sue ricette.
Saremmo felici se lo registrassi su Ptitchef.com in modo da poterlo indicizzare.

Ptitchef e un sito che fa riferimento ai migliori siti di cucina del
Web. Centinaia di blog sono gia iscritti ed utilizzano Ptitchef per
farsi conoscere.

Per effettuare l'iscrizione su Ptitchef, bisogna andare su
http://it.petitchef.com/?obj=front&action=site_ajout_form oppure su
http://it.petitchef.com e cliccare su "Inserisci il tuo blog - sito"
nella barra in alto.

Ti inviamo i nostri migliori saluti

Vincent
Petitchef.com

vincent ha detto...
4 giugno 2009 18:55  

buonissimi!!! li ho fatti :)
che genialata..
è vero, in fondo la maionese è olio e uova!! complimenti :)
la posterò sul mio blog..ovviamente linkandoti!
ciao, hariel

semplicementehariel ha detto...
7 settembre 2012 21:43  

Posta un commento