FILEJA TROPEANA ALLA CIPOLLA ROSSA CON POLPETTINE MORBIDE DI MELANZANE

giovedì 22 ottobre 2009


Uomo Teutonico non è uno di troppe parole e direi che non è nemmeno una tragedia considerando che ci sono già io a parlare per me, per lui e per un'intera squadra di calcio.

Uomo Teutonico però è anche uno che per esprimere il suo gradimento nei confronti di qualunque cosa fa degli sforzi innominabili per farsi uscire al massimo un 'mmm... yes, very nice'.

Lo conosco abbastanza da aver imparato a capire che è sincero nell'esprimere un giudizio: se qualcosa non lo fa impazzire lo dice senza problemi, se dice 'mmm... very nice' con la faccia di uno che sta guardando Biscardi alla tv bisogna credergli perché lo pensa sul serio.

Capirete però la mia sorpresa quando, mangiando questa pasta, ha iniziato spontaneamente una catena di: 'Mmmm.... Fantastic!! It's really really good! Oh, that's amazing!...Sehr lecker! Wow! Incredible!' e via dicendo.

Si vede che quelle polpettine morbide morbide hanno reso questa pasta davvero speciale.

O forse è a lui che, non essendo troppo abituato ai sapori mediterranei, dev'essere sembrata chissà che.

O forse lo avevano rapito gli alieni, drogato e rispedito al mittente carico di entusiasmi mai visti.

Fatto sta che se l'è pappata, ha fatto il bis e ha profuso lodi a non finire.

Per questa ricetta sono sono riuscita finalmente ad utilizzare questa pasta comprata la scorsa estate in Calabria, la fileja tropeana alle cipolle rosse. Condita con un sughino alle melanzane e delle polpettine così morbide che si tagliano con un grissino.

Perdonate le foto, la luce di sera è quella che è e non sono riuscita proprio a fare di meglio.


FILEJA TROPEANA ALLA CIPOLLA ROSSA CON SUGO ALLE MELANZANE E POLPETTINE MORBIDE DI MELANZANE


Per le polpettine:

2 melanzane

parmigiano grattugiato q.b.

pangrattato q.b.

1 cucchiaio di farina

sale q.b.

pepe q.b.

olio di arachidi per friggere q.b.


Per il sugo di pomodoro:

olio extra vergine d'oliva q.b.

1 spicchio d'aglio

1 barattolo di polpa di pomodoro (o pelati o passata di pomodoro)

sale q.b.

pepe q.b.

peperoncino q.b.


200 gr. di fileja Tropeana alla cipolla rossa (o altra pasta fresca tipo strozzapreti, trofie, cavatelli, maccheroni al ferro)

parmigiano grattugiato q.b.


Lavare e asciugare le melanzane.

Bucherellarne la buccia con una forchetta e cuocerle in forno molto caldo per un'oretta girandole ogni tanto.

Quando saranno diventate morbide sfornarle, tagliarle a metà, prelevarne tutta la polpa con un cucchiaio e sistemarla in una ciotola.

Con lo sbattitore elettrico (o nel mixer) ridurla quasi in crema.

Aggiungere un pugno di pangrattato, la farina, qualche cucchiaio di parmigiano grattugiato, sale e pepe e impastare bene con le mani. Aggiungere parmigiano e pangrattato se necessario sino a raggiungere la giusta consistenza, che dovrà essere morbida, appena compatta.


Nel frattempo preparare il sugo di pomodoro:

Scaldare uno spicchio d'aglio in un filo d'olio extra vergine d'oliva, aggiungere poi la passata di pomodoro (o la polpa o i pelati passati al passaverdure), un pizzico di sale, peperoncino a piacere e far cuocere sino a ottenere un sugo abbastanza denso.


Formare le polpettine con l'aiuto di due cucchiai o cucchiaini (non sono abbastanza compatte per formarle con le mani) e friggerle in abbondante olio caldo, girandole una volta, finché diventino belle dorate.

Farle asciugare su carta assorbente.

Tuffare quattro/cinque polpettine -che avrete fatto cuocere un po' meno a lungo delle altre perché rimangano più morbide- nel sugo e mescolare bene perché si sbriciolino fondendosi col pomodoro.


Cuocere la pasta secondo i tempi indicati dalla confezione.

Condire col sugo, le polpettine e un'abbondante manciata di parmigiano grattugiato.

Pubblicato da Mariù a 18:41  

76 commenti:

non lo so , non so se mi piace di più la pasta o le polpettine..prièrio non lo so ....vabbeh me le dovrai fare assaggiare:DDD di poche parole ma buongustaio!:D

Genny ha detto...
22 ottobre 2009 19:58  

Se l'Uomo Teutonico non avrebbe apprezzato, la donna terrona lo avrebbe fatto di sicuro!!! Libidine allo stato puro!

fantasie ha detto...
22 ottobre 2009 20:11  

La donna terrona ha fatto un errore terrificante. Chiede umilmente perdono, ma la tua pasta le ha fatto completamente girare la testa. Correggo: Se.... non avesse".
Baci
Stefania

fantasie ha detto...
22 ottobre 2009 20:12  

Adoro questa pasta calabrese, hai utilizzato tutti gli ingredienti che meglio rappresentano la regione.

sciopina ha detto...
22 ottobre 2009 21:01  

Vedo solo adesso che hai ricominciato a postare e dichiaro: "ERA ORA!"
Vedo che uomo teutonico e' a buon punto nell'addestramento del mangiar bene :-)
Non riesco a immaginare come puo' essere il gusto di questa pasta con dentro le cipolle...
Le foto vanno bene anche cosi', l'importante e' capire di che si tratta, non vogliamo mica vincere un concorso fotografico. Ma mangiare bene, quello si, perdio :-)

CorradoT ha detto...
22 ottobre 2009 21:32  

Fileja alle cipolle rosse? Mai assaggiate, ma so che sono fantastiche ....
L'uomo teutonico è un buongustaio :))

lenny ha detto...
22 ottobre 2009 21:54  

lo capisco bene l'uomo teutonico.....questo piatto è davvero delizioso c'è di tutto e di piu ed è gustosissimo!!te lo copio puo darsi che anche il mio uomo "napoletano" finalmente apprezzi un mio piatto senza fare sempre lo schizzinoso:-)...bacioni imma

dolci a ...gogo!!! ha detto...
22 ottobre 2009 22:42  

Mi incuriosisce molto il formato di pasta... mai provato e mai trovato qui da me, dovrò farmi un giretto in Calabria prima o poi mi sa!
Il sugo poi, che dire? è particolarissimo e, per i miei gusti, delizioso!
Bravissima, a presto.
Baci.

Betty ha detto...
22 ottobre 2009 22:50  

ah questi uomini che si esprimono a mugugni...io però sono fortunata, per le altre cose devo estrargli le parole a forza ma quando si tratta di cibo emette frasi di senso compiuto!
questa pasta farebbe parlare chiunque da quanto è golosa!

Giò ha detto...
22 ottobre 2009 23:25  

Mariù, ma io cosi' mi sciolgo, tutti questi sapori...e danno anche l'illusione di essere altrove, al sud per esempio ;-) Vedo che sei in buona compagnia gustativa ma in realtà sei tu che sei brava e ci capisci :-) Per quanto riguarda le reazioni maschili anch'io lo vedo subito comincia a fare si' con la testa ed è divertentissimo(non ti dico invece la faccia quando non gli piace)
Bacioniii e buona notte

dada ha detto...
22 ottobre 2009 23:39  

@Genny: Le polpettine, fidati!!
Non c'é uovo, non c'è pane e quindi rimangono così morbide che si sciolgono in bocca, una goduria incommensurabile! Anche se le fai come antipastino o snack da stuzzicare, senza nè sugo nè pasta...
Un bacione!

@fantasie: Grazie Stefania! Si vede che tra terruncelli ci capiamo.

@sciopina: Ddonna ddo sudd sooono!!

@Corrado: Bentornato!
Guarda, una fatica far capire a questo Uomo Teutonico il valore della cucina italiana! Pensa che lui la considera una roba quasi esotica, una di quelle cucine da una volta a settimana, se glielo proponi due volte di fila ti risponde: 'Ma abbiamo mangiato italiano già ieri!'... e pensare che invece di vietnamita, thai e giapponese si ciberebbe (e quasi lo fa) ogni santo giorno... ma ci sto arrivando, pian piano ma ci sto arrivando! Ho carpito i suoi gusti segreti e adesso è quasi lui a farmi le richieste!
La pasta sa... di cipolle. Più che il sapore è l'odore che è di cipolle e viene fuori parecchio una volta cotta... da provare, davvero.
Ne ho un altro pacco al nero di seppia, vediamo che succede.
Hai ragione, a volte non posto delle buone ricette perché la foto non è riuscita (in attesa di preparare di nuovo quel piatto), ma stavolta mi sarebbe dispiaciuto non pubblicarla, quindi ve la beccate così com'è, tanto quello che va colto penso si colga...
Un bacione, a presto!

@lenny: Si, credo sia una di quelle cose solo da negozietti di prodotti tipici in cittadine turistiche... ricordatelo quando passerai da Tropea, Pizzo & co...
Bacio!

@Imma: Se il tuo uomo napoletano non apprezza tutto quel ben di Dio che cucini ogni volta devi chiedere il divorzio!
Ma mi sa che apprezza il maritino, altrimenti dove finisce quella camionata di golosità che ci proponi ogni giorno?? Me lo sono sempre chiesta...
Un bacione, grazie Imma!

@Betty: Provalo con un'altra pasta, sono le polpettine la figata eccezionale, della pasta si può fare a meno senza perdere nel risultato. Grazie mille!

@Giò: Sì, ma tanto ci sono io a compensare i suoi mugugni, pure troppo! Grazie!!!

@dada: Infatti al sud sono!! Però queste polpettine sono degne di rappresentarlo il sud, sono morbide morbide come solo una nonnina calabrese saprebbe farle...
Il mio Uomo Teutonico per fortuna lo dice quando una cosa non gli piace, non devo interpretarlo dalla sua faccia... altrimenti, visto lo scarso entusiasmo che manifesta quando qualcosa GLI PIACE, penserei che stia mentendo tutte le volte...
Un bacione anche a te, 'notte!

Mariù ha detto...
23 ottobre 2009 00:18  

Il fatto che lui le abbia apprezzate non mi stupisce no dico, le foto mettono un'acquolina!!! Mi piacciono molto le polpettine, le trovo una buona alternativa a quelle di carne!

Tania ha detto...
23 ottobre 2009 10:06  

mi fai venire una fame...dico solo che oggi per dieta ho finocchi in padella e tacchino...quasi quasi cambio menù...:O)))

Marta ha detto...
23 ottobre 2009 10:15  

@Tania: In realtà le foto non mi fanno proprio esaltare, non volevo nemmeno pubblicarla... ma era troppo buona per tenermela per me.
Un bacione!

@Marta: Mmm, io lascerei perdere, sgarrare alla dieta con polpette fritte significa portarsi dietro sensi di colpa per giorni... tienile buone per quando potrai sbafarti di nuovo tutto quello che vuoi. Meritano sul serio!
Baci!

Mariù ha detto...
23 ottobre 2009 11:21  

ma che favola favolosa!
mi pare che sia tornata l'estate nonostante, nel post sottostante parli di freddo...
mi mangerei volentieri un piatto (grande) di questa pasticedda *
cla

Claudia ha detto...
23 ottobre 2009 12:05  

@Claudia: In effetti cucinare piatti dai colori estivi e prodotti del sud d'inverno spesso aiuta a far finta per un attimo che sia estate!
Un bacione,
m.

Mariù ha detto...
23 ottobre 2009 12:20  

Che spettacolo questa pasta! Davvero buonissima, me la segno per il pranzo di qualche prossima domenica senza impegni pomeridiani!

Maurina ha detto...
23 ottobre 2009 15:23  

Grazie per la bella idea: ho giusto due melanzane che mi guardano con l'occhio bieco e aspettano impazienti un cenno di interesse da parte mia :-)
Buona giornata, Mik

Mimmi ha detto...
23 ottobre 2009 15:36  

Donna terrona sono, e per giunta digiuna, voglio la pasta con le polpettine di melanzane!!!!!!!!!

Lydia ha detto...
23 ottobre 2009 15:37  

è cominciata la Muffins Mania.... passa da me a dare un'occhiata!
Besos
Mara

Mara ha detto...
23 ottobre 2009 16:20  

mariù..... sono basita davanti a tanta bellezza (e bontà) ma se vengo a cena fingendo d'essere teutonica pure io? :-)

Babs ha detto...
23 ottobre 2009 18:18  

Questo piatto non è un semplice primo o anche poterebbe essere un piatto unico, ma un trionfo di sapori!!
Compliments

Mammazan ha detto...
24 ottobre 2009 07:12  

Questo piatto non è un semplice primo o anche poterebbe essere un piatto unico, ma un trionfo di sapori!!
Compliments

Mammazan ha detto...
24 ottobre 2009 07:12  

dopo questo piatto ci possiamo fare una maratona senza pensarci troppo, gustosisima...non conosco questa pasta, ma non ho dubbi su quanto sia slurposissima ;-)) bacio!

astrofiammante ha detto...
24 ottobre 2009 09:36  

Hahaha, uomo teutonico ne capisce allora!!! Mai sentito di questa pasta calabrese, mi hai proprio incuriosita! La foto poi è molto bella comunque, altro che scusate ecc...

iana ha detto...
24 ottobre 2009 14:49  

questa pasta mi incuriosisce molto, magnifiche le polpettine un bell'abbinamneto si può fare un piatto unico

Gunther ha detto...
24 ottobre 2009 20:22  

@Maurina: Infatti!! Un po' perché ti atterra (ma basta fare piccole porzioni, in fondo è un piatto unico) e un po' perché tra la cottura delle melanzane, la preparazione delle polpettine, la cottura del sugo ci vuole un bel po'... ma provala, è una bomba!

@Mimmi: Fammi sapere come vengono se le fai! Un bacio!

@Lydia: Donna terrona pure io sono, alle purpette di limunciani non ci rinuncio manco io, eh!

@Mara: Ora vengo a dare un'occhiata, grazie! Anche se io i muffins viaggiamo su universi paralleli, da sempre...

@Babs: Sei sempre la benvenuta, da teutonica o da italiana!

@Mammazan: In effetti c'è dentro un bel popò di roba, direi più piatto unico, va... E le polpettine da sole come antipasto o stuzzichino?? Grazie mille, un bacio!

@astrofiammante: Lo è, lo è.. ma la differenza la fanno le polpettine morbidissime, provare per credere!

@iana: Sì, sì, Uomo Teutonico è una buona forchetta, altroché! Solo che lui è più facile prenderlo per la gola con piatti molto particolari, o molto speziati, o con la cucina asiatica... ecco, non è il classico tedesco che davanti a una lasagna o una parmigiana fa i salti di gioia, non poteva essere così facile, no?
Solo che io da italianissima ho bisogno delle mie italianate ogni tanto e trovarlo così entusiasta per una volta mi ha lasciata basita e più che soddisfatta.
Grazie mille!!

@Gunther: Decisamente, con tutta la roba che c'è dentro! Magari si potrebbe provare a farla al forno...
A presto!

Mariù ha detto...
24 ottobre 2009 20:38  

Uomini, tutti uguali ah ah! Che siano italiani, nordici, americani, orientali...non danno mai soddisfazioni, ma talvolta riescono anche a stupirci, fortunatamente anche in senso positivo! Questa pasta sembra tremendamente accattivante, ci credo che l'uomo teutonico si sia sciolto davanti a tutta questa bontà. UN bacione buona domenica

le pupille gustative ha detto...
25 ottobre 2009 10:40  

quando mi inviti a cena ?? hihiihih ciao !

FairySkull ha detto...
25 ottobre 2009 10:58  

Qui sono le 7 del mattino, ma mi han fatto venire una fame queste foto!! fantastiche, ricette da copire immediatamente!!
Passa a trovarmi, se ti va
Alice

Alice ha detto...
25 ottobre 2009 12:38  

@le pupille gustative: Eheh, ragione. Uomo Teutonico in realtà è solo uno con un modo tutto suo di esprimere l' entusiasmo. Ho imparato a capirlo, diciamo così.

@FairySkull: Quando vuoi! Ci sono un po' di chilometri da fare però...

@Alice: Grazie a te Alice della visita, passo subito a dare un'occhiata.
A presto,
m.

Mariù ha detto...
25 ottobre 2009 13:15  

Mio figlio è andato in brodo di giuggiole per il tuo commento sul suo blog! Sei carinissima!

fantasie ha detto...
25 ottobre 2009 15:21  

Ma questo Uomo mica è stupido, ha capito bene che una donna mediterranea prepara soltanto cose buonissime e pian pianino arricchisce la sua cultura gastronomica!
Complimenti per il piatto, piacerebbe mangiarlo anche a me.. Mi sa che ho ancora una melanzana a casa, vediamo se basta..
Un bacio!

Rossa di Sera ha detto...
25 ottobre 2009 15:49  

Io sono donna latina e per esprimere apprezzamento o disgusto strillo... di fronte a questo piattino penso che mi sarei profusa in una serie di mugolii estatici: adoro la pasta con le polpettine!!!

Onde99 ha detto...
26 ottobre 2009 10:27  

@fantasie: Figurati, è bello vedere che già a tenera età abbia queste passioni.
A presto!

@Rossa di Sera: Lo educo alla cultura mediterranea e lo metto all'ingrasso, eheh.
Fammi sapere come ti viene se provi. Baci!

@Onde99: E queste sono proprio una cosa speciale, provare per credere.
Un bacio!

Mariù ha detto...
26 ottobre 2009 12:43  

:D
oggi c'è una giornata calda, tanto che stamani per accompagnare Carlotta a scuola, non ho messo il giubbotto di pelle :)
approvo in pieno i piatti che richiamano l'estate E-V-V-I-V-A
*
la foto che hai sul profilo mi piace assaissimo *

Claudia ha detto...
26 ottobre 2009 12:46  

@Claudia: Grazie mille!!
Qua di giornate calde mi sa che se ne riparlerà il prossimo maggio se tutto va bene...

Mariù ha detto...
26 ottobre 2009 12:50  

Scusa, mi sorge un dubbio: ma perchè il tuo uomo teutonico ti parla in inglese???

iana ha detto...
26 ottobre 2009 14:24  

@iana: Perché Donna Terrona non si è mica impegnata a imparare il tedesco, no...
Parliamo inglese da quando ci siamo conosciuti, allora il mio livello di tedesco era 0. Ora sarà 1, non credere, ma anche se fosse migliore di così non credo cambiarebbe molto.
A un certo punto è davvero difficile passare a una lingua diversa da quella con la quale ci si è abituati... quindi tra di noi si parla inglese, come dall'inizio, è l'unica lingua comune che entrambi possiamo parlare bene. Il tedesco un giorno arriverà, spero.

Mariù ha detto...
26 ottobre 2009 14:33  

ahahah sapori mediterranei alla conquista dei palati nordici! :D o anche viceversa! :D ci credo che gli sia piaciuta, solo a leggerla promette benissimo!

salsadisapa ha detto...
26 ottobre 2009 15:05  

@salsadisapa: Riproposta ieri sera a un'amica tedesca ospite a cena a casa mia. A momenti mi leccava il piatto.
La ciotola di tiramisù (semplice, scontatissimo, una vera vergogna!) invece se l'è proprio portata a casa!
Questi sì che sono tedeschi che danno soddisfazioni!

Mariù ha detto...
26 ottobre 2009 15:08  

wow!!deve essere strabuona! e quelle polpetee....gnam gnam che gola mi fanno!!! un bacione

eva

eva85 ha detto...
26 ottobre 2009 15:22  

......le polpettine devono essere stratosfericamente favolose...
berlino non è proprio sotto casa ma se vuoi un pacchettino celere di squisite gelatine te lo posso inviare...e poi l'idea che sconfinino oltral'alpe mi piace molto... mandami una mail...ciao V

26 ottobre 2009 16:04  

Perdona l' OT, ma ho finalmente pubblicato le ricette dei dolci egiziani per i quali avevi manifestato interesse.

CorradoT ha detto...
26 ottobre 2009 22:02  

le polpette di melanzane sono qualcosa di super delizioso...da quando le ho scoperte non manco mai di farle!che bella ricetta!
CAstagna

Castagna e Albicocca ha detto...
26 ottobre 2009 22:10  

Beh, se un uomo teutonico va in estasi in questo modo vuol dire che la ricetta per una come me è da "sbattersi per terra", per dirla alla Comida :-)

I miei genitori (lui abruzzese, lei teutonica) hanno parlato in francese per 4 anni prima di passare all'italiano. Dai, vedrai che prima o poi chiacchiereremo in deutsch :-))))
Baci
Alex

27 ottobre 2009 06:45  

nessuno..e dico...NESSUNO...può resistere alla cucina italiana! :p
Golosissimo questo primo, mai pensato di metterci le melanzane sotto forma di polpette..è una via di mezzo tra gli spaghetti di lilly e il vagabondo e la pasta alla norma, e sta tranquilla..anche se la luce non era il massimo come dici tu il piatto rende tanto...proprio tanto... ahimè che sto qui a guardarlo attraverso un monitor!!!

Cuochella ha detto...
27 ottobre 2009 13:14  

@eva85: Grazie!!

@VALENTINA "cuoca" PER PASSIONE: Valentina, sei un amore!! Non ti disturbare, sul serio, Berlino non è davvero dietro l'angolo... ma è un pensiero bellissimo, non ho parole!

@Corrado: Che cosa sarebbe un OT? E corro subito a vedere, grazie!

@Castagna e Albicocca: Io le faccio da sempre, erano una delle specialità in famiglia... e queste davvero spaccano!

@Alex: Ahahahah, mi è sempre piaciuta quest'espressione, rende l'idea davvero come poche!
E così anche tua mamma è tedesca? Pensavo solo la nonna...
Che bello sentire che c'è speranza anche per me allora!
Non che mi sia rassegnata all'idea di imparare il tedesco ma ho fatto molta fatica finora a immaginarlo come una lingua mia, che possa parlare con disinvoltura, senza stancarmi e senza dover pensare ogni volta a tutto quello che sto per dire.
Per questo parliamo inglese, perché in una relazione non si può sempre parlare del tempo, né tanto meno parlare alla velocità di una lumaca e con strafalcioni una parola su due... ma ho fede, prima o poi ce la farò. Grazie del supporto!

@Cuochella: Bè, non resiste nemmeno lui, per carità, la cucina italiana gli piace eccome! Però, ecco, ci sono cucine che preferisce, non è uno da italiano=più buono come molti. Per questo mi ha colpito tutto questo entusiasmo...
Anche se per noi suona impensabile lui mangerebbe vietnamita tutti i giorni e italiano al massimo una o due volte a settimana... che ci vuoi fà! Grazie mille e a presto!
m.

Mariù ha detto...
27 ottobre 2009 13:46  

santamamminabelladeifelini!
I miei occhi non riescono a staccarsi dalla foto (luce o non luce) e il mio cervello sta elaborando il sapore alla velocità della luce..... bbbbbbboni!

nasinasigolosissimi

miciapallina ha detto...
27 ottobre 2009 15:01  

Meraviglia!
Ci credo che ti ha subissata di lodi (o meglio, a subissato di lodi il piatto ;P), merita assolutamente!
Bello, buono e sfizioso!!!

Sarah ha detto...
3 dicembre 2009 16:26  

@Sarah: Il piatto e le manine che lo hanno preparato, ahah.
Grazie mille e un bacione!
m.

Mariù ha detto...
3 dicembre 2009 16:37  

Ah ah, mi hai fatta ridere da morire!! Il mio ragazzo, venetissimo, è uguale all'uomo teutonico. :) Solo che dice, in italiano, "Buono", a bassa voce, facendo spallucce e abbassando gli angoli della bocca. Come a dire: Se fossi in un'isola deserta, stessi per svenire e mi trovassi davanti a questo piatto, è probabile che non disdegnerei di dargli un'annusata. Ma il suo autoservirsi di un'abbondante seconda porzione del suddetto piatto, subito dopo il commento poco felice, tradisce i suoi reali sentimenti.
Sul serio, mi è piaciuta troppo la tua introduzione :) fai la scrittrice, dai!! E la cuoca. Coniugando le due cose, viene fuori una scrittrice di libri gastronomici. Mica male ,no?

(Ros)Marina ha detto...
6 dicembre 2009 12:38  

Mica male no!
Ma diciamo che resto al design, tutto quello che dici richiede una preparazione e uno studio che non avrò mai... la cucina la lasciamo come passione, eh?
Grazie mille cara, sono onorata!
Un bacione,
m.

Mariù ha detto...
7 dicembre 2009 12:13  

Hummmm ok... :)

(Ros)Marina ha detto...
11 dicembre 2009 01:17  

Cerrte volte e' impossibile non fotografare di sera, soprattutto se un piatto e' venuto cosi' "fantastic" e "incredible" da doverlo obbligatoriamente diffondere, e hai fatto bene!
Tutto ok?? Baci :)

Ciboulette ha detto...
17 dicembre 2009 14:42  

@Ciboulette: Infatti di solito se la foto non mi convince lascio perdere, non pubblico in attesa di ripreparare quello stesso piatto e di avere più fortuna con la luce.
In certi casi invece non si può proprio rinunciare, certe ricette VANNO diffuse. Questa meritava all'ennesima potenza.
Un bacione!
m.

Mariù ha detto...
18 dicembre 2009 11:29  

Fantastica Ricetta!
Da brava Calabra la apprezzo più che volentieri!

Ginger ha detto...
27 dicembre 2009 14:47  

Se tu mettessi per quanti è prevista la mangiata ?
Adesso ti aspetto con il menu degli avanzi riciclati, sono la mia passione
ciao, alga

alessandra ha detto...
27 dicembre 2009 17:15  

@Ginger: Grazie mille, è un piacere!

@alessandra: Sono un pochino abbondanti ma diciamo che le dosi sono per due.
Purtroppo non ci saranno menu di avanzi riciclati, sono in partenza per l'Africa e tornerò tra un mese.
Niente cucina, niente blog, solo tanta avventurosa vacanza e tante cose da raccontare al mio ritorno...
Un bacione!
m.

Mariù ha detto...
27 dicembre 2009 18:52  

Ciao Mariu', ti auguri un buon anno nuovo. A presto!!

Maurina ha detto...
29 dicembre 2009 13:08  

mi chiedevo come una ragazza che abita a berlino avesse fatto le fileja!!! Infatti le hai comprate :-P Bella ricetta, si presentano bene! E a berlino sicuramente spaccano! Cmq un giorno di questi posto la ricetta se ho tempo di farli, non è difficile,così puoi rifarli al tuo uomo senza dover prima tornare in calabria! Che ultimamente non merita di essere visitata (detto da un calabrese). Ciao! http://www.matteoaloe.blogspot.com/

matteo ha detto...
12 gennaio 2010 01:59  

Mariùùùùùùùù, stella, è un sacco che non ti si sente: tutto ok?
Un bacione ed un abbraccio a stritolo!

Sarah ha detto...
19 gennaio 2010 12:05  

@Maurina: Tanti auguri anche a te -anche se in ritardissimo, sono appena tornata-, grazie mille!!!!

@matteo: Quanto sono d'accordo, caro Matteo! Detto da un'altra calabrese che è scappata... Verrò a visitarti di sicuro ora che sono tornata dal lungo viaggio. Dammi qualche giorno per tornare operativa a tutti gli effetti.

@Sarah: Tutto benone carissima, sono stata via per un mese, un viaggione memorabile di cui vi racconterò presto.
Un bacio grande!!!

Mariù ha detto...
22 gennaio 2010 13:39  

Caraaaaa, devi tornareeee!! E' il mio terzo commento a questo post, scusa, ma qui manchi un sacchissimo :(
A presto!! Vero? ;)

Rosmarina ha detto...
8 febbraio 2010 11:55  

@Rosmarina: Vero!!!
Scusatemi ma sono un po' sommersa e riprendere il ritmo per me non è mai facile.
A prestissimo!
m.

Mariù ha detto...
8 febbraio 2010 11:57  

chissà che simpatico l'uomo teutonico! =) sembrano davvero lecker, peccato dover aspettare quest'estate per delle buone melanzane...

cavoliamerenda ha detto...
11 febbraio 2010 15:39  

@cavoliamerenda: Segna e riproduci quando vedi delle belle melanzane, questa ricetta merita davvero!

Mariù ha detto...
12 febbraio 2010 13:02  

Che bontà devo assolutamente provarle... bacio

La cuoca Pasticciona ha detto...
9 marzo 2010 10:51  

@CuocaPasticciona: Provala, non ti deluderà, vedrai!

Mariù ha detto...
9 marzo 2010 18:41  

Una ricetta molto interessante, la voglio provare.
Ciao Daniela.

Daniela ha detto...
9 marzo 2010 21:46  

darling, ma quando torni? ci manchi!

desperate.viz ha detto...
26 marzo 2010 00:11  

@Daniela: Provala!!

@desperate.viz: Presto, spero! Sono sommersa di cose da fare, non ce la faccio proprio a tornare alla carica!
Grazie del pensiero!

Mariù ha detto...
26 marzo 2010 11:36  

Bel post! complimenti!

Sebastiano Landro ha detto...
31 marzo 2010 14:45  

Ciao complimentoni per il blog e le ricette!!...sono davvero ottime!!...anche io da qualche mesetto ho aperto un blog (www.spadelliamo.blogspot.com)ed essendo una giovane cuoca...mi farebbe molto piacere leggere i tuoi commentini e che tu facessi parte dei miei sostenitori...per darmi qualche dritta :O) un ringraziamento in anticipo!!ti aspetto...smakkkkkkkkkk!! :O) e buona giornata!!

*...Fabiana...* ha detto...
29 maggio 2010 17:53  

Salve a tutti. Desideravamo segnalarvi un gruppo che abbiamo aperto su FB. Il gruppo si chiama PANPIATTO, IL PIATTO COMMESTIBILE ALL'ALOE VERA. Abbiamo brevettato un piatto completamente commestibile e biodegradabile, un'idea che potrebbe davvero cambiare le SORTI del MONDO. Per sapere altro visitate la nostra pagina............ Vi aspettiamo numerosi e, mi raccomando, iscrivetevi per rimanere sempre aggiornati sulle novità! Diffondete la notizia... Più iscritti siamo, e più possiamo dire definitivamente BASTA alla schiavitù dai piatti di plastica! Giovanni e Elena

Anonimo ha detto...
19 giugno 2010 14:08  

ciao mariù...da quanto tempo! ma allora sei tornata dal tuo mega viaggio... vorrei tanto vedere foto e sentire impressioni. Spero sia andato tutto alla grande. Noi viviamo a roma... hahaha, ogni paio di mesi si cambia idea, ma stiamo bene! Un saluto e raccontami un pò. ciao ciao

iana ha detto...
25 giugno 2010 16:06  

Posta un commento