IL CIAMBELLONE PIU' SOFFICE DEL MONDO

martedì 27 ottobre 2009


I pubblicitari, i creatori di slogan, gli ideatori di packaging, gli strateghi del marketing con me vanno a nozze.
Avete presente quella famosa casalinga di Voghera che mica sceglie il detersivo qualunque lei, eh no, lei sceglie quello che lava più bianco?! Più o meno sono io.
Se l'incarto del cioccolato o l'etichetta del vino sono raffinati ed eleganti io non riesco a fare a meno di pensare, almeno per un attimo, che siano più buoni e pregiati di altri e se la confezione dei biscotti mi racconta che sono davvero buonisssssssssssimi per un secondo io penso che non può non essere vero se c'è scritto lì.
Non è che non badi a tutti gli altri aspetti, è solo che tutto quello che c'è intorno a un prodotto su di me un certo richiamo ce l'ha, non posso farci nulla.
Immaginatevi quando ho letto del famoso CIAMBELLONE PIU' SOFFICE DEL MONDO di Adelaide Melles!
Miiiiiiiiii, dice che è il più soffice del mondo, può non essere vero?
DOVEVO provare.
Se sia il più soffice del mondo non lo so, di sicuro è il più soffice che abbia provato finora e stamattina, al suo quinto giorno, era ancora morbido morbido come appena sfornato.
Riporto qui sotto la ricetta di Adelaide con qualche piccola modifica.


250 gr. di zucchero
250 gr. di farina
3 uova
130 gr. di olio di semi
130 gr. di acqua
1 bustina di lievito
1 bicchierino di rum
la buccia grattugiata di un limone non trattato
mezza fava Tonka grattugiata
zucchero a velo q.b.

Sbattere le uova con lo zucchero fino a farle diventare spumose.
Aggiungere l'olio, l'acqua, il rum, la farina, la fava Tonka, la buccia grattugiata di limone ed infine il lievito setacciato.
Versare il composto in uno stampo da ciambella imburrato e infarinato e cuocere in forno caldo a 190°C per circa 45 minuti (fare la prova dello stecchino).
Spolverizzare a piacere con dello zucchero a velo.

Pubblicato da Mariù a 17:16  

45 commenti:

con un nome cosi' e' praticmente impossibile resistere tanto tempo senza provarci, ed ovviamente anche io l'ho provato tempo fa...sofficissimo! Anche se mi sono ripromessa di provare con il burro, visto che non amo il sapore dell'olio nedi dolci (e poi niente forma di ciambella, non ho lo stampo, c'ho un rifiuto :P ). La tua foto esprime davvero tutt ala sofficita' e la fava tonka e'' giusto l'elemento che mi mancava per essere davvero 'nvidiosssa!!!!! :D

Ciboulette ha detto...
27 ottobre 2009 17:47  

Ho fatto le crocette a tutti gli ingredienti, esultando ogni volta e gridando "YESS!"
Poi, il muro di cemento ha fermato la mia corsa ed il mio entusiasmo: la fava Tonka!
Che roba é? Morde? É un potente lassativo? La posso sostituire e se sí, con che?
Comunque, fava o non fava, il tuo ciambellone é venuto proprio bello!
Buona serata, Mik

Mimmi ha detto...
27 ottobre 2009 18:22  

Che bellezza! Un altro dolce per le mie colazioni!!

Gloria ha detto...
27 ottobre 2009 18:58  

Eccola l'intrusa alla tradizione (tonka)! Come ti capisco Mariù d'altra parte tu hai un senso estetico (e goloso) mooolto sviluppato. L'unica cosa è che qui spesso mi viene da pensare che il prezzo è quintiplicato perché è bello (in questo i francesi sono i campioni del marketing, non della cordialità eh ;-)
Adesso pero' lo devo provare anch'io, è da anni che lo vedo girare tutto arzillo :-)
Bacioni grandi e buona serata

dada ha detto...
27 ottobre 2009 19:01  

Naturalmente il commento precedente è di Dada, cos'è successo non lo so' :-)

dada ha detto...
27 ottobre 2009 19:03  

Sempre io non avevo capito che i nomi sono sotto il commento, quando si dice rimbambimento...

dada ha detto...
27 ottobre 2009 19:04  

Splendido ciambellone, leggero leggero.
Anche Anna Maria ha un dolce simile, una torta di mele ultraleggera, l'ho pubblicata mentre tu eri in ferie.
Magari puoi provare a farla anche tu e fare dei confronti!
Comunque il link e' http://corradot.blogspot.com/2009/08/torta-di-anna-maria-mele-limoni-pinoli.html

CIAO

CorradoT ha detto...
27 ottobre 2009 19:08  

è buonissimo davvero!!! baci.

Betty ha detto...
27 ottobre 2009 19:20  

In effetti il nome conquista! Ora bisognerebbe farlo e per verificare che il nome sia azzeccato...ma magari se me ne passi una fettina...anzi una fettona :-P

Tania ha detto...
27 ottobre 2009 20:24  

questo ciambellone è spettacolare, fatto più e più volte non delude mai!

Marta ha detto...
27 ottobre 2009 20:42  

Io ho proprio visto Adelaide mentre lo faceva a "questo l'ho fatto io"... purtroppo il quantitativo di farina è tale da non poter essere sostituito da farina priva di glutine e non alterarne (quanto meno) le proprietà di "più soffice del mondo"! Comunque, anche io soffro della stessa "malattia", vengo attirata dall'incarto! E a volte sono delle vere e proprie fregature!
Stefania
P.s. Tutti i nostri amici ormai ti conoscono in quanto prima lettrice ufficiale del sito di mio figlio!
Baci

fantasie ha detto...
27 ottobre 2009 22:06  

Miticissimo!!! L ovoglio assolutamente fare anch'io!

Virginia ha detto...
27 ottobre 2009 22:20  

Io adoro i ciambelloni, questo deve essere veramente una delizia. Poi le fava di tonka grattugiata...

Sillaba ha detto...
27 ottobre 2009 22:45  

Mai fatto (ahimè)!!! Ma ora devo...non posso più rimandare (è da quando avevo visto Adelaide al GR channel che voglio farlo...in tv era venuto stupendo!!) Bellissimo anche il tuo...non ho più scuse...

Alex ha detto...
27 ottobre 2009 23:04  

e io arrivo dritta dritta da una mail di alex.
(cosa mi ha detto su di te? mistero...) però ci ha preso ;)
che ti devo dire? sembra la pubblicità del materasso permaflez, bidibodibu....da fare assolutamente.
se già adelaide mi aveva tentato tu mi hai convinto.
la fava tonka la damo ar gatto e io ci metto la vaniglia di madavanilla giusto per rimanere in tema teutoniko.

enza ha detto...
28 ottobre 2009 04:15  

Mariù, la pazza scatenata qui sopra l'ho mandata io! Perchè secondo me andrete d'accordo. Entrambe sapete farmi spatasciare per terra dal ridere.
Detto questo: io il ciambellone non l'ho fatto (ma né quello di Ady né altri ciambelloni). Non ho mai molto amato il ciambellone, ma probabilmente quello più soffice del mondo potrebbe conquistare anche me.
Baci
Alex

28 ottobre 2009 06:05  

a me è capitato leggendo la ricetta dei biscotti al cioccolato migliori del mondo..... mah, se siano i migliori non saprei, sicuramente sono molto buoni, almeno qualto il tuo ciambellone! baci mariù!

Babs ha detto...
28 ottobre 2009 08:40  

Oh, che gioia: io le fave tonka ce l'ho!!! Per una volta posso dire anch'io che possiedo una cosa strana e molto esotica. Il ciambellone più soffice del mondo non l'ho mai fatto, ovvero, non l'ho mai fatto con questa ricetta, ma ero abbastanza che il più soffice convinta fosse quello che avevo fatto anni fa, adesso devo metterli a confronto!

Onde99 ha detto...
28 ottobre 2009 12:44  

beh che sia soffice non ci sono dubbi! il tuo è davvero straordinario! da provare! ciao!

Federica ha detto...
28 ottobre 2009 14:20  

ma è talmente alto e soffice che....ci posso andare anche in piscina? ;-))) scherzi a parte.... e ciambellone sia!!! bacio!
P.S. mio figlio si farà un giro a Berlino, c'è qualcosa che gli devo far assolutamente comprare...che qui in italia non troverei sicuramente? di mangereccio e/o di aggeggi culinari... che tu stessa compreresti, se ti viene in mente qualcosa senza pensarci troppo, fammelo sapere, Grazieeee!

astrofiammante ha detto...
28 ottobre 2009 15:16  

DAI!! le ho ordinate! le ho ordinate!!!! da MAdavanilla insieme alla Vanilla, quindi quando mi arriveranno lo proverò sto piumoncione soffice soffice! non vedo l'ora!

Juls ha detto...
28 ottobre 2009 15:39  

@Ciboulette: Interessante col burro (e cosa non è buono col burro?) anche se devo dire che secondo me l'olio (di semi, è meno forte il sapore) rende meglio in questo tipo di torta, le dona una sofficità che non si può paragonare a quella del burro.
La fava Tonka... buona la fava Tonka! Normalmente la maggior parte delle spezie che compro rimangono inutilizzate e dimenticate sul fondo di un cassetto... la fava Tonka invece merita, ha un profumo meraviglioso che inebria in ogni preparazione.
Un bacione, a presto!

@Mimmi: Mimmi, non preoccuparti, la fava Tonka in questo ciambellone è tutto tranne che indispensabile! Ciò che conta è la sofficità del dolce, la fava Tonka ce l'ho messa per dargli un tocco in più e perché insomma, qualcosa ce la dovrò pure fare co' sta fava!
Cmq, sono piccole fave, si grattugiano e hanno un intenso profumo che è un mix di mandorle e vaniglia, un po' forse anche di caramello... da provare, quando ti capitano sotto mano.
Per ora sostituisci magari con della vaniglia, o anche con nulla, sarà la sofficità del ciambellone a stupirti in ogni caso.
Un bacione!

@Gloria: Pensa che io ancora ce le sto facendo le mie colazioni! E non accenna a indurirsi...

@dada: Anch'io lo vedevo girare da un sacco di tempo e ce l'avevo nella mia cartellina 'to do' da un pezzo; poi l'altro giorno avevo proprio voglia di un dolce semplice semplice, morbido, coccoloso, per la colazione. Ed eccoti il ciambellone, il dolce più semplice e coccoloso che ci sia.
La fava Tonka ci sta, ci sta tutta, gli dona un profumo romantico senza renderlo per questo meno tradizionale.
E la ricetta non delude, è soffice sul serio, altroché!
Un bacione e grazie!!!

@Corrado: Me la ricordo (tra l'altro pensavo di aver lasciato un commento ma non lo vedo, devo essermi rimbecillita!) e mi ricordo di aver pensato allora, leggendo il post, che fosse molto simile alla mia torta di mele, con l'olio di semi (http://porgilaltrapancia.blogspot.com/2009/01/torta-di-mele.html).
Devo provare anche con l'aggiunta di pinoli e limone, è sempre una bomba!
Un bacio e grazie!

@Betty: Grazie!

@Tania: Garantisco: è soffice per davvero! La fettona te la passerei volentieri ma me lo sono pappato tutto, ci ho fatto l'ultima colazione questa mattina e... record: 6 giorni di ciambellone sempre morbido come il primo giorno!
Un bacione!

@Marta: Eccola, un'altra vittima del ciambellone più soffice del mondo!

@fantasie: Eccome se sono delle fregature! Li pagano profumatamente quei geni di pubblicitari per far passare per oro quello che oro non è... non vale sempre, certo, ma spesso è così. Eppure io non cambio...
P.S. Quale onore! Un bacione a tuo figlio!

@Virginia: Ah bene, no ero l'unica allora a non averlo ancora provato!

Mariù ha detto...
28 ottobre 2009 17:49  

@Sillaba: Fava Tonka a parte, è la sua morbidezza che sorprende... la fava Tonka però gli dà un profumino meraviglioso!

@Alex: Ma solo io non l'ho mai vista in tv? Vabbè, io nemmeno ce l'ho la tv, eheh...
Provare per credere, morbido ha detto e morbido è stato... Adelaide rules.

@enza: Ahah, 'la fava tonka la damo ar gatto'... ahahahahah, mi hai fatto morire dal ridere!!
Piacerissimo di conoscerti e Santa Alex pure cupido tra i blogger adesso!
La vaniglia di Madavanilla naturalmente ce l'ho anch'io (Santa Alex la scova prodotti!), me la sono fatta recapitare in ufficio e alla reception preoccupati per il forte odore che veniva dal pacchetto lo hanno aperto e me lo hanno consegnato guardandomi con fare strano...
Grazie mille e benvenutissima!

@Alex: Si può non amare il ciambellone? Pensavo fosse solo Uomo Teutonico a non andarne pazzo (per questo l'ho fatto ora che lui è in Cina, così me lo sono pappato tutto da sola senza sentirmi in colpa e scegliendo di cucinare per una volta quello che piace a me, solo a me!)... e invece...
Qua mi sa che tra pesto di coriandolo e anticiambellonismo mi tocca fare a voi due da Cupido, non tu a me ed Enza (grazie, sei carinissima)!! :-)
Pensa che io invece lo amo così tanto il ciambellone che di stampi col buco ne ho addirittura 4.. ed è inutile dire che gli stampi da ciambellone possono essere difficilmente troppo diversi l'uno dall'altro, eh? Manie.
Un bacione!

@Babs: Ovviamente li conosco anch'io, ma ti pare!?
Solo che io ancora sono riuscita a resistere perché il cioccolato mi piace, sì, ma tra qualcosa al cioccolato e qualcosa di pannoso/cremoso/fruttoso/caramelloso di solito scelgo sempre la seconda opzione... non ti preoccupare, anche quelli non hanno vita lunga con me!
Grazie e un bacione!

@Onde99: Passaci allora anche quella ricetta, alla ricerca della sofficità potrei passarci i secoli dei secoli!...

@Federica: Di Adelaide, di Adelaide... diamo ad Adelaide quel che è di Adelaide, eheh...

@astrofiammante: Digli di farsi un bel giro al 6° piano del KaDeWe (reparto cibo)... e poi semplicemente esprimi un desiderio, non c'è niente che non vi si trovi, credimi, un Paradiso!
Occhio, è chiuso la domenica!
Per chincaglierie da cucina non saprei, io compro tutto dove e quando mi capita... e i mercatini della domenica (Mauer Park, Arkonaplatz, Boxhagener Platz) e i milioni di negozietti vintage sparsi dappertutto nascondono sempre qualche chiccheria!

@Juls: Non ti deluderà, ne sono certa! E il ciambellone, fava Tonka o no, è sofficissimo!
A presto!

Mariù ha detto...
28 ottobre 2009 17:49  

...e questa é la prossima che provo!...devo solo comperarmi lo stampo....

Stasera zuppa di pastinaca: le chip sono SPLENDIDE!!!!!!!! ho modificato un po' la zuppa, perché avevo messo troppo brodo, quindi ci ho infilato 2 patate...e un po' di formaggio di capra. Il risultato é molto molto coccoloso :-)

Abbracci berlinesi,

Anna

a.g. ha detto...
28 ottobre 2009 21:56  

Hai fatto benissimo!
E' capitato anche a me qualche volta e la zuppa che sa troppo di brodo è davvero una cosa odiosa... ora ho imparato a starci molto attenta.
Un abbraccione anche da questa parte di Berlino!
m.

Mariù ha detto...
28 ottobre 2009 22:11  

La tua foto è perfetta per la sua pubblicità, sai?... Ci cascherei subito!
un bacione

Rossa di Sera ha detto...
28 ottobre 2009 23:40  

Non sapevo che ai gatti piacesse la fava tonka, ma come sono modaioli ;-)
Come al solito, come la Santa Alex, mi spacco dalle risate (è brutta come espressione?)
In realtà ero passata per ringraziarti as usual d'avermi messo di buon umore in cinque secondi (e oggi non era facile) e farmi sembrare scema a ridere guardando lo schermo. Comunque no, non ho un castello giusto 4 m2 di cucina e il tutto che sta' scoppiando. Mi sa' che va a finire mooolto male
Buona notte cara e bacioni

dada ha detto...
29 ottobre 2009 00:20  

Siamo tutti stregati dal mondo della pubblicità, ci facciamo intortare per benino da quei simpatici ragazzacci che si mettono a tavolino e si dicono "E adesso vediamo come fare aumentare le vendite del nostro prodotto". Per esperienza personale SO che molto è finto, ma SO anche che esiste una percentuale di vero, basta avere la pazienza di cercarla:) Il tuo ciambellone è bellissimo, e avendolo provato, conosco anche la sua morbidezza anche se a casa mia al terzo giorno era finito eh eh! UN abbraccio grande

le pupille gustative ha detto...
29 ottobre 2009 20:27  

credo di aver aggiustato il feed.
meno male che ogni tanto telefono alle amiche blogger.
claudia di scorza d'arancia mi ha detto "oh ma com'è che hai bloccato il feed?"
giuro vostro onore non so come abbia potuto fare però adesso dovrebbe funzionare.

enza ha detto...
29 ottobre 2009 22:28  

Ciao mariù...io sono il contrario di te in quanto a pubblicità ma il ciambellone più soffice del mondo ha attecchito anche su di me! ;)Ho chiesto alla mia mamma di portarmi le fave tonka da vienna (che qui non ce la faccio più a farmi guardare da tutti i negozianti come se fossi una pazza furiosa;)!)... proverò anche il tuo... non vedo l'ora!

iana ha detto...
30 ottobre 2009 10:45  

Questa è una di quelle ricette che vorrei provare da una vita, ma che ancora non sono riuscita a fare!

Io e Albicocca abbiamo lanciato la NOSTRA PRIMA RACCOLTA "Ricette in Compagnia", ti va di partecipare?
http://nocimoscate.blogspot.com/2009/10/la-nascita-del-bloge-la-nuova-raccolta.html

Ciao,Castagna

Castagna e Albicocca ha detto...
30 ottobre 2009 12:34  

@Rossa di Sera: E non ho fatto foto dell'interno (non avevo voglia), quelle sì che rendevano l'idea!

@dada: Wiskas alla Fava Tonka, lo comprerà di sicuro Paris Hilton quando deciderà di far fare un reality show al suo cagnolino chiudendolo in una gabbia con qualche micio chic, eheh.
Come mai oggi (ieri) non era facile? Tutto bene? Non ci fare preoccupare, veh!...
Noto con piacere che non sono l'unica con la cucina tetris e che nonostante ció non riesce a fare a meno di comprare altre cazzate...
Un bacione!

@le pupille gustative: Purtroppo lo so anch'io che spesso è tutta una fuffa, ma che ci vuoi fà, io ci casco sempre!
Però mi piace anche sperimentare anche cose sconosciute eh, e talvolta ci prendo!
Io ho cercato di farlo durare un po' di più questo ciambellone, dopotutto me lo sono pappata tutto da sola...

@enza: E infatti ce l'abbiamo fatta!! Ci vorrebbe un SOS blog...

@iana: Ti stupirà, finalmente una spezia chiccosa ma anche utile!!

@Castagna e Albicocca: C'è sempre tempo e per fortuna gli ingredienti sono quelli che in dispensa ci sono sempre!
Grazie dell'invito!
Io con raccolte & co. sono sempre un disastro quindi non garantisco ma ce la metto tutta!

Un bacio a tutte!
m.

Mariù ha detto...
30 ottobre 2009 14:14  

ciao donna che ride :D
bonu facisti a farti acchiappare dalle dicerie che vere sono. Questo è un ciambellone sofficissimo, che tra l'altro preparerò ancora una volta per la merenda dei bambini domani pomeriggio...ne ho invitato una decina per Halloween spero di resistere alla banda che poi si muoverà alla volta delle case dei vicini per fare il classico dolcetto o scherzetto
baciuzzi
cla

Claudia ha detto...
30 ottobre 2009 16:30  

Se lo dici tu ci credo: ho rivalutato da un anno a questa parte i dolci con l'olio evo, ma ho qualch difficoltà ad immaginare che apporto può dare al tutto la fava tonka ....

lenny ha detto...
30 ottobre 2009 22:28  

ehm facendo la seria.
prova a sostituire l'olio di semi con l'olio di riso, che costa una fucilata però è ancora più insapore.
dritta presa da marinaB di coquinaria, una che ci sa fare davvero.
detto questo: ragazze facciamo a cambio? io ho la cucina di barbie, quanto fanno 1.65 mt x 1.65 mt? 2.7 mq ci gioco a puzzle se apro gli sportelli inevitabilmente mi cade qualcosa in testa e mi va anche bene, a volte mi cade il pacco di pastina aperto delle bambine.
però vediamo il lato positivo, allungo un braccio ed è tutto a portata di mano

enza ha detto...
31 ottobre 2009 09:00  

@Claudia: Che carina!! Come è andato il tour 'dolcetto o scherzetto?' dei bimbi?
Un bacione!

@lenny: Un buon profumino di mandorle e vaniglia... semplice ma ci sta benissimo!

@enza: Olio di riso? Sai che non ne ho mai sentito parlare? E ora figurati se non mi tocca provarlo... 'nnaggiattè!
Anch'io faccio parte del club 'cucine di Barbie', è proprio piccolissima! E, come te, mi becco pentole e pacchetti in testa, sul serio. Per non parlare di quando mi devo arrampicare per recuperare la pentola più remota. Il mio prossimo castello avrà 50 mq di cucina, ecco.
Un bacione!!

Mariù ha detto...
2 novembre 2009 13:11  

Questo ciambellone e' una garanzia : sempre buonissimo!!!

Maurina ha detto...
2 novembre 2009 14:33  

Cara Mariù, mio figlio ti ha assegnato un premio. Passa da me per ritirarlo!

fantasie ha detto...
2 novembre 2009 18:26  

Morbido dopo cinque giorni? Un ciambellone? Incredibile! I ciambelloni sono celebri per tramutarsi in pietra dopo al massimo due giorni e,infatti, data la loro consueta mole (minimo minimo 400 g di farina) non ne faccio mai perchè non riuscirei a finirli prima che diventino potenziali oggetti contundenti! Forse finalmente farò pace con i ciambelloni...
P.S. adesso muoio dalla voglia di "annusare" la fava tonka...

Moscerino ha detto...
2 novembre 2009 21:43  

No, no, non mi fido...come San Tommaso se non vedo non credo devo provare prima una fetta del TUO ciambellone e poi mettermi all'opera :DDD! Senti anche il primo con le cipolle e le polpettine non credo siano così buoni quindi, aspetto anche una forchettata abbondante di entrambe. Ho una fame!!!!!

SUNFLOWERS8 ha detto...
3 novembre 2009 08:43  

@Maurina: Vedo che non sono l'unica fan, eheh...

@fantasie: Passo subito a vedere!

@Moscerino: Infatti è quello il punto, è morbido quando lo sforni e rimane morbido per parecchi giorni successivi... non ne butterai via un solo pezzetto, credimi.
Un bacione!

@SUNFLOWERS9: Eheh, se si potesse qui tutti non faremmo altro che spedirci a vicenda saggi delle nostre piccole creazioni...
Un bacione!
m.

Mariù ha detto...
3 novembre 2009 15:27  

Troppo forte cucina tetris...e la malattia che ne consegue.
Spero che Enza non si riferisse a noi due quando parlava di cambio di cucina no? Senno' apriamo un concorso :-)

dada ha detto...
6 novembre 2009 19:36  

@dada: Mi sa proprio di si invece!! E' che secondo me non sa con chi (con che cucine) ha a che fare.... Dovremmo davvero metterlo in piedi un concorso una volta... e chi vince (vince chi ha la cucina più piccola naturalmente) si becca una quintalata di stampi e chincaglierie per mettere ancora più in crisi la vita nello spazio minimo (come passare a un livello di tetris più avanzato in fondo).

Mariù ha detto...
9 novembre 2009 15:49  

Ciao Mariù.... sisisi, ce l'ho anch'io le fave tonka!!! Avevi ragione tu! Sono fantastiche! Baci baci

iana ha detto...
12 novembre 2009 23:53  

Letto solo ora, sorry... visto che profumo?
Per una volta una spezia modaiola che non mi abbia delusa, la fava Tonka riunisce tutti gli aromi che adoro in una sola bacca!
Un bacione!
m.

Mariù ha detto...
16 novembre 2009 15:49  

Posta un commento