BUON COMPLEANNO ! ! ! !

giovedì 19 marzo 2009



Lo so, non si fa così, non si abbandona il blog per settimane senza nemmeno avvisare e so già che qualcuno è stanco stufo di vedere 'sti bigoi in salsa dal 4 di marzo.

Per tutto questo tempo sono stata via, una settimana a Milano per lavoro e un'altra a Roma di pura, meritata, goduriosissima vacanza.

Sì, ci sarebbe pure una mezza idea di una qualche specie di reportage fotografico ma conoscendomi direi che è meglio non far promesse da marinaio e attendere che la voglia di riguardare, selezionare, ritoccare quella montagna di immagini mi salti addosso.

Inutile dire che al mio ritorno mi sono ritrovata -come sempre- un colossale accumulo di opere incompiute di varia natura e che quindi di cucinare non se ne è parlato proprio.

Per farmi perdonare però torno carica di dolci preparati -ieri- per il mio compleanno -di oggi-.

Senza considerare poi tutte le bontades che ho comprato a Milano e Roma nei giorni scorsi e dalle quali tirerò fuori presto -si spera- altrettante delizie -sì, me la canto e me la suono, oggi lasciatemelo fà-.

Queste intanto sono le tre torte (eh bè, siamo tanti) che ho portato oggi a lavoro per festeggiare coi miei colleghi. Per ora foto di tutte, ricetta di una sola (altrimenti me lo sogno di riuscire a postare entro oggi).

Seguiranno presto le altre due.

E anche i dolci dei festeggiamenti privati.

E il reportage.

E il meme (Lisa, non mi sono dimenticata, lasciami riprendere dai festeggiamenti di stasera e ci torno).

BUON COMPLEANNO MARIA!!!



La mia scrivania a lavoro così come l'ho trovata questa mattina al mio arrivo

Torta al cioccolato e pere (next post)

Torta di mele (la ricetta la trovate qui ma finalmente ora ho una foto decente)

L'opera terminata prima di andare a lavoro e Cynthia Barcomi, ne parleró la prossima volta)


TORTA DELLE ROSE CON CREMA AL LIMONE




Per l'impasto:

320 gr. di farina 00

60 gr. di zucchero

una noce di burro

20 gr. di lievito di birra

1 bicchiere di latte

2 tuorli


Per la crema al limone:

2 tuorli

3 cucchiai di zucchero

2 cucchiai di farina

1 limone

2 bicchieri di latte

mezza stecca di vaniglia

Sciogliere il lievito di birra e la noce di burro in qualche cucchiaio di latte tiepido. Aggiungere 50 gr. di farina e impastare fino a ottenere una pallina morbida.

Coprirla con un panno e lasciarla riposare per un'oretta.

Trascorso questo periodo reimpastare la pallina lievitata col resto della farina, lo zucchero, i tuorli e il resto del latte sino a ottenere un impasto morbido.


Preparare la crema pasticcera al limone:


Incidere la stecca di vaniglia con un coltellino, estrarne i semini ed unirli al latte.

Scaldare il latte e la vaniglia insieme con la scorzetta di limone.

In un tegame a parte mescolare bene i due tuorli con lo zucchero e un paio di cucchiai di latte freddo.

Aggiungere la farina, il succo del limone e amalgamare bene fino ad ottenere un composto chiaro.

Quando il latte sarà caldo aggiungerlo al composto di uova e portare su fuoco bassissimo mescolando bene per pochissimi minuti finché la crema sia compatta e senza grumi.

Lasciare raffreddare.

Quando la crema sarà fredda aggiungervi 4-5 cucchiai di panna montata (potete aumentare o diminuire la quantità di panna secondo la consistenza desiderata) e mescolare bene.

Stendere la pasta col mattarello in una sfoglia rettangolare spessa circa 3 mm, spalmarvi la crema pasticcera al limone e avvolgere la pasta (lungo il lato più lungo) formando un rotolo.

Tagliare il rotolo a fette spesse circa 5 cm e disporre i rotolini così ottenuti sul fondo di una teglia imburrata e zuccherata avendo cura di distanziarli un po' l'uno dall'altro perché poi, lievitando, si gonfieranno.

Coprire la taglia con un panno e lasciare riposare per due ore.

A lievitazione avvenuta spennellare con un po' di latte e passare in forno caldo a 180° per circa 40 minuti.

Pubblicato da Mariù a 18:14  

5 commenti:

Augurissimi!!! Anche tu una pesciolina allora? Eh, si vede che tra pesci ci si capisce. Meravigliose le torte. Ho anche io il libro della Barcomi. Sai che ha un blog anche lei dove invita i lettori a farle vedere come sono venute le sue ricette? http://cynthiabarcomi.blogspot.com/
È gentilissima e risponde sempre.
Certo che alcune torte di quel libro sono "hard core" per la linea. C'è una torta fatta con la maionese ... sarei troppo curiosa, ma finora non ne ho avuto il coraggio. Sei stata nel suo cafè? Il giorno che tornerò a Berlino voglio andarci.
Un bacione
Alex

20 marzo 2009 08:06  

Grazie mille!!! Finiti da poco i festeggiamenti di questo compleanno meraviglioso.
Si, ci vado spesso da Barcomi's (qui ce ne sono due in realtá, io vado in quello in Sophienstr. perché é vicino a casa mia) e devo dire che finora la sua New York Cheesecake é davvero la piú buona di Berlino.
Diversi altri bar "prestigiosi" (intendo quelli che hanno PER DAVVERO dei caffé e altri prodotti speciali) si riforniscono di cheesecakes da lei.
Biscotti al burro mischiati col burro (acc!) invece dei soliti Digestive.
Non sará dietetico ma é una bomba!
E poi il posto é bellissimo, interni da tipico american café e fuori un giardinetto fantastico... d'estate ci passi le ore a leggere sorseggiando caffé e spazzolando vassoi di dolci.
Se passi mai da queste parti ti ci porto!
Grazie per la dritta del blog di Cynthia Barcomi, ora che ho il suo libro chissá quanto mi metteró a sperimentare, magari poi qualcosa gliela faccio anche vedere (comprese le ciofeche? Quelle le posto da te per la tua iniziativa, magari sará proprio la torta con la maionese).
Intanto peró devo imparare il tedesco altrimenti le ricette mi toccherá farmele tradurre dal mio ragazzo (che mi ha regalato il libro tra l'altro), non mi pare il caso.
Un bacione!!

Mariù ha detto...
20 marzo 2009 16:21  

wowww che torte meravigliose che hai fatto, e che belle foto! Intanto auguri anche da parte mia, e i tuoi colleghi sono stati veramente molto carini nell'accoglierti al lavoro.

FrancescaV ha detto...
24 marzo 2009 15:22  

L'hai detta, lavoro in un posto spaziale e me lo ripeto continuamente che sono fortunata.
E col clima di insoddisfazione che c'é in giro questo é un bene prezioso!
Grazie grazie grazie grazie!!

Mariù ha detto...
24 marzo 2009 16:19  

Quando scrivete le ricette mettere le quantita' in grammi o ml non bicchieri che non si capisce quant'e`

Anonimo ha detto...
27 dicembre 2011 10:14  

Posta un commento