CARROT CAKE

martedì 26 maggio 2009



Se siete tra quelli che stanno pensando alla prova costume chiudete pure subito questa pagina e correte a prepararvi un'insalatina.

Se invece, come me, non l'avete mai superata e oramai da secoli nemmeno ci pensate più, leggete questa ricetta e mettetevi a preparare questa torta buonissima immediatamente, è così buona che non può aspettare.

E' l'ultima ricetta che vi propongo dal libro oramai citatissimo della Barcomi (se vi siete persi i vecchi post leggete qui, qui e qui).

Ultima per un po' intendo dire -ma siamo matti a pensare che possa non provarle tutte?-, giusto per non farvi annoiare.

Insomma, credo poi, non è che posso garantire che uno di questi giorni non mi assalga il raptus della Cocoa-Espresso-Loaf alla quale faccio il filo da un po'.

Uniche modifiche alla ricetta di Cynthia: ho eliminato la cannella -un cucchiaino mi sembrava decisamente troppo-, ho ridotto leggermente la quantità di uvetta e nella copertura ho dimezzato la quantità di zucchero a velo -lei diceva 500 gr... vabbè che di quei chiletti di troppo me ne frego, però insomma, preferisco accumularli mangiandomi una lasagna invece che una scatola di zucchero!-.




CARROT CAKE

Dosi per una ciambella o circa 18 cupcakes:

Ingredienti secchi:

280 gr. di farina

260 gr. di zucchero

2 cucchiaini di natron (bicarbonato di sodio)


Ingredienti liquidi:

250 ml di olio vegetale

3 uova (leggermente sbattute)


Altri ingredienti:

175 ml di ananas in scatola (sgocciolato e ridotto in purea)

110 gr. di noci tritate

75 gr. di polvere di cocco

50 gr. di uvetta sultanina

200 gr. di carote pelate e grattugiate


Ingredienti per la copertura (tutti gli ingredienti a temperatura ambiente):

125 gr. di burro

200 gr. di Philadelphia o altro formaggio fresco (io ne ho usato uno light)

1 cucchiaino di buccia di limone (non trattato) grattugiata

1 cucchiaino di succo di limone

250 gr. di zucchero a velo setacciato

polvere di cocco per la decorazione q.b.



Preriscaldare il forno a 190°.

Grattugiare le carote.

Tritare le noci.

Scolare l'ananas dell'acqua in eccesso e ridurlo in purea (io ho usato il mixer).

Imburrare uno stampo da ciambella (o uno stampo normale o degli stampini da muffins) e infarinare leggermente.

In una grossa ciotola mescolare le uova con l'olio, poi aggiungere l'ananas ridotto in purea e continuare a mescolare.

Con un cucchiaio di legno mescolare in una ciotola a parte tutti gli ingredienti secchi (farina, zucchero, bicarbonato) finché siano ben amalgamati.

Aggiungere le noci tritate, la polvere di cocco, le carote e l'uvetta, mescolando col cucchiaio di legno leggermente, finché siano appena amalgamati.

Versare il composto nello stampo e cuocere in forno caldo a 190° per 50 minuti (20 minuti se usate gli stampini da muffins), facendo la prova dello stecchino (il mio era pronto dopo 1 ora).

Lasciare raffreddare almeno per una decina di minuti prima di sformare il dolce.


Quando si sarà completamente raffreddato preparare la copertura:

Mescolare burro e formaggio fresco (entrambi a temperatura ambiente) con uno sbattitore elettrico.

Quando si saranno ben amalgamati unire il succo e la buccia di limone grattugiata e, poco alla volta, lo zucchero a velo.

Montare con lo sbattitore a massima velocità finché il composto diventerà leggero e vaporoso.

Distribuirlo sulla torta con l'aiuto di una spatola, spargervi una spolverata di polvere di cocco e lasciare raffreddare in frigo per almeno un'oretta.

Pubblicato da Mariù a 18:17  

33 commenti:

o mamma che bontà...non è proprio l'ideale per la dieta ma bisogna pur concedersi qualche dolcetto ogni tanto.ciao e buona serata.

dolci chiacchiere ha detto...
26 maggio 2009 18:41  

Mi piacciono i dolci con le carote, danno un sapore veramente particolare, dolce che ti riporta quasi all'infanzia! Ottima torta per la merenda direi!!

Cianfresca ha detto...
26 maggio 2009 18:58  

una sola parola:sublime!!!!che spettacolo e per una come me che alla prova costume nn ci pensa proprio nemmeno quando pesava 50 kg una fettona adesso ci sta tutta!!!!se ti va posto anche questa nella raccolta,fammi sapere:-)baci imma

dolci a ...gogo!!! ha detto...
26 maggio 2009 19:25  

Indubbiamente è bella ricca, ma vuoi mettere la soddisfazione di assaporare un dolce con un mix di ingredienti che sulla carta mi sembra eccezionale! E c'è pure il cocco che amo tantissimo!!! Mi piace questa ciambella!

Tania ha detto...
26 maggio 2009 20:22  

E' entusiasmante il contrasto di colori e le foto lo esaltano ancora di più: bellisima la copertura vaporosa che rafforza la golosità del cake :-)

lenny ha detto...
26 maggio 2009 21:49  

bella bella bella e buonaaaaa !!! ciao !

FairySkull ha detto...
26 maggio 2009 22:01  

Mi piace, e non e' nemmeno troppo zuccherosa! (malignita': ecco perche' la Barcomi e' cosi', diciamo, piacente...).
Che strano il colore scuro dell'interno, sulle prime avevo pensato che ci fosse del cacao.
Brava.

CorradoT ha detto...
27 maggio 2009 08:13  

Ecco perchè l'altro giorno invece ero io a pensare insistentemente a te. Se vieni da me capirai perchè :-)))
Ora mi hai fatto venire voglia di provare anche questa. Se continua così faccio la fine di Nigella, altro che Barcomi (che dopo 4 figli è tornata in formissima).
Un bacione
Alex

27 maggio 2009 08:51  

prova costume?what's prova costume? :-)
questa torta mi ispira tantissimo: me la immagino già in mille diverse varianti! complimenti (anche per il blog!)

salsadisapa ha detto...
27 maggio 2009 09:41  

maè uno spettacolo questa torta!!!davvero fantastica!

Genny ha detto...
27 maggio 2009 09:43  

Visto che per la prova costume ho abbandonato ogni speranza, mi posso tranquillamente tuffare nel tuo dolce goduriosissimo. Mi piaciono la presenza dell'olio, la glassatura al "formaggio" ma soprattutto tutti quei fruttini... La foto è molto bella, morbida...mi è venuta fame!
Un bacione e buona giornata!

dada ha detto...
27 maggio 2009 11:17  

te le ricordi le merendine del Mulino Bianco alla carota?
le uniche merendine che io abbia MAI mangiato in vita mia (pure esagerando, una volta ho mangiato tutta la confezione in mezz'ora di nascosto per poi... vabbè, lasciamo perdere)

dicevamo... la torta di carote è forse l'unica torta che amo.

ho le lacrime agli occhi!

desperate.houseviz ha detto...
27 maggio 2009 12:30  

anche io, come Viz, la adoro, adoro adoro! ogni volta che ne scopro una variante nuova muoio dalla voglia di provarla. Qui scopro l'ananas... ne ho fatta una - che posterò tra un po' - con le albicocche secche, da provare anche quella!
inoltre, aggiungo che questa copertura è da svenimento: il cocco deve avere il suo perché in tutto questo!
baci

Juls ha detto...
27 maggio 2009 14:42  

@dolci chiacchiere: non dirlo a me!
La parola dieta non è proprio nel mio dizionario, l'idea di 'dover' rinunciare mi farebbe venire la voglia compulsiva di mangiare ancora di più. Bisogna viziarsi e coccolarsi un po', questo per me è il segreto di un rapporto sereno col cibo e col proprio corpo.
E questa torta ti coccola eccome!

@Cianfresca: E' vero! I dolci con le carote scatenano sempre ricordi d'infanzia, un po' come le torte di mele, chissà perché. Un bacione!

@dolci a gogo: Volentieri! La tua raccolta si sta ingigantendo!
E facciamoci una fetta di torta alla facciazza della linea!
A presto!

@Tania: Infatti, vuoi mettere? C'è tanta roba in questo cake, ma si sposa tutto perfettamente. La consistenza finale mi ha sorpresa, eccezionale.

@lenny: Grazie mille!!

@FairySkull: Grazieeeee!!

@Corrado: Vero, non troppo zuccherosa la ciambella... la copertura invece decisamente troppo! La ricetta originale indicava 500 gr di zucchero a velo!
Senza la crema è una torta semplicmente perfetta per la colazione o la merenda, soffice, granulosa, delicata...
Il colore scuro deriva più che altro dalle noci tritate.
A presto, grazie!

@Alex: Ti ho scritto già di là quanto mi abbia fatto immensamente piacere il tuo post! Grazie graze grazie!
Impossibile non farsi prendere ogni tanto dalla voglia di provare qualcosa da quel libro, eh?! Sto meditando l'acquisto dell'altro e ho sentito che sta per uscirne un terzo... che gioia per le mie orecchie!
Un bacione!!

@salsadisapa: Noto con piacere di non essere la sola a fregarsene della prova costume...
Grazie mille!

@Genny: Grazie mille Genny!

@dada: Grazie!
La prossima volta la copertura voglio provare a farla al cioccolato bianco prendendo la ricetta da quella di un'altra torta sempre della Barcomi.
Questa carrot cake la mangio molto spesso qui a Berlino (i migliori cafe di Berlino i dolci li ordinano tutti da Barcomi, soprattutto la New York Cheesecake e questa torta di carote) e ho il sospetto che la versione che mangio qui sia appunto con la copertura al cioccolato bianco. Questa cmq era davvero spaziale.
Un bacione!

desperate.houseviz: Siiiii!! Le Camille! Le mie preferite insieme alle ciambelline MisterDay. Non sono mai stata una fan delle merendine confezionate nemmeno io, ma se trovassi le camille qui a Berlino forse verrebbe da piangere anche a me.
Un bacio!

Mariù ha detto...
27 maggio 2009 17:09  

@Juls: Si, credo anch'io.
La cosa strana è che ci sono tanti ingredienti diversi in questa torta ma nessun sapore sovrasta gli altri. E la consistenza che deriva da tutti questi elementi diversi è incredibile.
Aspetto la tua versione con le albicocche secche ora!
Ce n'è qualcuna in particolare delle tue varie versioni che consiglieresti? Sono una fan delle torte di carote anch'io!
Baci!

Mariù ha detto...
27 maggio 2009 17:13  

Mariu', guarda cosa si e' inventata salsadisapa: marmellata di sedano! E io che pensavo di essere originale con la salsa di sedano per i primi!!!

CorradoT ha detto...
27 maggio 2009 17:34  

Grande! Appena ho un attimo (ora sto volando al corso di tedesco) ci do un'occhiata.
Buona serata!!

Mariù ha detto...
27 maggio 2009 17:52  

Ciao Mariu', sono arrivata qui ingolosita dai link di Alex, ed ho scoperto un altro pericolo per la mia linea...sferica ormai!
:)
Bella ricca questa torta di carote...sto facendo piccoli tentativi per riavvicinarmi all'olio nei dolci, che non amo molto, ho un'ottima scusa (studio, sperimentazione, ecc...) per provarla :))
Ciao, a presto!

Ciboulette ha detto...
28 maggio 2009 08:53  

@Ciboulette: Questa non ti deluderà, credimi!
A presto!

Mariù ha detto...
28 maggio 2009 15:50  

Una creazione assolutamente magnifica, prendo nota della copertura, perché avevo visto tempo fa su una rivista un carrot cake con una decorazione simile, che però non sapevo come riprodurre (non era una rivista di cucina, quindi non c'era la ricetta). Cocco e carote è un abbinamento di cui ho sentito molto parlare, ma non ho mai avuto occasione di provarlo, potrebbe essere la volta buona?

Onde99 ha detto...
29 maggio 2009 10:40  

@Onde: Si che potrebbe! Era davvero eccezionale.
Prossimamente voglio fare qualche altra ricetta da quel libro con la copertura al cioccolato bianco. Stay tuned, potrebbe interessarti anche quella.
Un bacione!
m.

Mariù ha detto...
29 maggio 2009 13:54  

Mariù: anch'io stavo proprio pensando a te ;-)
Buon week end e bacione

dada ha detto...
29 maggio 2009 17:37  

Te l'ho detto, telepatia!
Un bacione!
m.

Mariù ha detto...
29 maggio 2009 17:42  

Secondo te 5 o 6 fette al giorno di questo dolce potrebbero farmi ingrassare... ahahahah????
Bacio grande: il tuo dolce è fantastico!!

Mammazan ha detto...
29 maggio 2009 20:52  

Cara Mariù, nonostante i tuoi tentativi di incasinarmi le ricette per il concorso, ti informo che non ci sei riuscita!!! Scherzi a parte, il pesto va benissimo, è ottimo! Ti ringrazio tanto per la partecipazione!

Virginia ha detto...
30 maggio 2009 23:46  

talmente bello che sembra fatto con la cioccolata

Gunther ha detto...
31 maggio 2009 02:11  

bella bella e inaspettatamente di carote!!! da fuori non sembra!!! ottimo contrasto!! ciao

il ramaiolo ha detto...
31 maggio 2009 09:08  

La cpertura è quella classica a base di philadelphia, ma la tua presentazione è davvero carina! Sembra che la torta sia stata immersa nel cioccolato bianco e poi rotolata nello zucchero a velo ^_^
Ma quanto buona è la torta alle carote??

Marina ha detto...
31 maggio 2009 22:19  

complimenti davvero!ho scoperto questo blog per caso ed oltre all'aglio orsino, ho scoperto tante ricette stupende...brava ciao Sly

sly ha detto...
31 maggio 2009 23:25  

Premio :-)

pagnottella ha detto...
1 giugno 2009 09:21  

@Mammazan: Secondo il tuo commentatore anonimo immagino questo non si possa nemmeno guardare, secondo me... dacci dentro!
Un bacione!

@Virginia: Che sospiro di sollievo! Grazie a te per questa bella raccolta, ho già visto tantissime cose interessanti!
A presto!
m.

@Gunther: Questo mi dice quanto ti piaccia il cioccolato, eheh... grazie mille!

@il ramaiolo: é vero, l'hanno detto in tanti. In effetti se guardi gli ingredienti c'è dentro un sacco di altra roba ma le carote danno il loro tocco inconfondibile... era buonissima!
A presto!

@Marina: Buonissima! Questa è pure una marea di grassi ma di una bontà!
Naturalmente niente vieta di farne una normale ciambella senza copertura...
Un bacio, a presto!

@sly: Grazie mille e benvenuta!
Torna presto, un bacione!

@pagnottella: Arrivo subito a vedere! Grazie!

Mariù ha detto...
1 giugno 2009 13:54  

Questa torta è bellissima, mi viene vogli di farla subitissimo!!

Elga ha detto...
5 giugno 2009 18:46  

@Provala, è una garanzia!
Grazie!

Mariù ha detto...
5 giugno 2009 18:54  

Posta un commento